Non sono figlio di questi tempi di buona donna

Non sono figlio di questi tempi di buona donna

Nella misura in cui non mi conformo alle storture della modernità, mi ritengo un piccolo “disadattato” volontario; questo, nel senso che non aderisco alle mode, agli usi e costumi, alla mentalità diffusa di una società, quella occidentale, che tiene in non cale identità e tradizione, nonché sangue, suolo, spirito. Viviamo in una contemporaneità caratterizzata dal culto di consumismo, relativismo, materialismo sfrenato, edonismo, nichilismo, dove non c’è più spazio per i veri valori di identitarismo e tradizionalismo, e per i sani principi dell’etnonazionalismo, e di conseguenza tutto si fonda sul dio danaro e sui dettami dell’imperialismo americano, che è ciò che regge questa società malata. L’Occidente è una malattia dello spirito che ha fagocitato l’Europa trasformandola in Unione Europea, succursale dell’unipolarismo statunitense, e introiettandole il virus dell’odio per le radici, l’identità, l’etnia e la razza, a tutto vantaggio delle varie forme di parassitismo antifascista. Non può esserci vero progresso senza preservazione dei grandi ideali di sangue e suolo, non può esserci sano sviluppo senza salvaguardia di uno spirito identitario forte e rigoglioso.

Annunci

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Paolo Sizzi, Stati. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...