È tutto un costrutto sociale, finché non tocca i privilegi di chi sappiamo

Razza, etnia, sesso, orientamento sessuale, età, salute… Tutti costrutti sociali. Ma vale anche per i conti in banca dei progressisti? Ovviamente no

Tutto ciò che rappresenta un baluardo lungo il cammino distruttore della globalizzazione diventa un “costrutto sociale”, nei crani dei radicali e dei progressisti; un costrutto sociale creato dalla mitologica figura del maschio bianco eterosessuale privilegiato (?) che popola gli incubi dei suddetti, e che sarebbe il responsabile di ogni discriminazione. La razza, l’identità etnica, il genere, l’orientamento sessuale, le condizioni psicofisiche sarebbero solo costruzioni socioculturali – secondo i benpensanti lib-dem – e non, come invece sono, realtà biologiche costitutive della nostra esperienza umana nel mondo, e per questo andrebbero banditi in nome di una sottospecie di ecumenismo laico che si fa tributo, fondamentalmente, al capitalismo. Eh sì, perché i pingui patrimoni bancari dei radical-chic non solo non si toccano, ma nemmeno rientrano nei fantomatici costrutti sociali, talché per lorsignori il mondo si dividerebbe soltanto in ricchi e poveri, e indovinate un po’ dalla parte di chi si schierano i tromboni antifascisti… L’identità delle nostre comunità viene disgregata per fare spazio ad una società ibrida dove gli unici valori (oltre ai bancari) siano quelli plasmati dalle logiche mondialiste, inculcati a forza nelle teste delle persone. Dobbiamo dunque difendere senza “se” e senza “ma” l’identità e la tradizione, poiché in esse sta la chiave della vittoria della luce sulle tenebre del male globale chiamato mondialismo.

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Paolo Sizzi, Stati. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...