La mendace propaganda dei vincitori e i crimini insabbiati

Chi vince la guerra si inventa le balle che vuole

La storia, si sa, la scrivono i vincitori e questi hanno tutti gli interessi di demonizzare gli avversari sconfitti per nascondere sotto il tappeto i propri crimini e le proprie malefatte. Ciò è particolarmente palese per quanto concerne l’ultimo conflitto mondiale, in cui gli sconfitti Germania, Giappone e Italia, coi loro alleati, sono stati sbattuti sul banco degli imputati e condannati per la loro condotta di guerra e gli annessi crimini contro l’umanità. Peccato che dall’altra parte non vi fossero delle dame di carità, ma stati imperialisti, colonialisti, schiavisti come Usa, Regno Unito, Francia, stati macchiatisi di atrocità come i bombardamenti terroristici sull’Europa o come, soprattutto, l’olocausto atomico di Hiroshima e Nagasaki. Nessuno nega che fascismo, nazionalsocialismo e militarismo nipponico abbiano le proprie responsabilità, le proprie colpe e i propri lati oscuri, ma che dire delle nefandezze alleate o rosse, di cui nessuno parla? Che dire dei massacri partigiani, delle marocchinate francesi, della distruzione seminata dall’alto da Americani e Inglesi, dei crimini sovietici contro i Tedeschi e titini contro gli Italiani? Che dire della Brigata Ebraica? Troppo comodo demonizzare l’Asse imputandogli tutte le colpe della Seconda Guerra Mondiale, perché questo significa auto-assolversi ed evitare di fare i conti con il proprio passato, un passato controverso ricco di contraddizioni e di ipocrisia da fasulli paladini del bene.

Annunci

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Paolo Sizzi, Stati. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...