Galleria fenotipica europide: i dinaridi

Il fenotipo dinaride: introduzione

Tauride

Mauro Tassotti (Italia meridionale)

Agnese Landini (Italia centrale)

Parafamiglia dinaro-armenoide, caratterizzata da statura moderata, cranio stretto planoccipitale, prominente naso convesso. Areale: Mediterraneo orientale e Asia Minore, con qualche raro caso nell’Europa sudorientale.

Armenoide

Frunzik Mkrtchyan (Armenia)

Ragazza turca

A titolo informativo, e per comparazione: ramo levantino del gruppo tauride, similare al dinaride ma con un viso ed un naso più larghi, peculiare di Armenia e Vicino Oriente (inclusi gli Ebrei). Si suddivide in armenidi propriamente detti, anatolidi (Turchia), assiridi (Medio Oriente) e caucasidi (anche mtebidi, Caucaso settentrionale, soprattutto Georgia).

Dinaride (anche adriatide)

Velimir Perasović (Croazia)

Tika Ivezaj (Albania)

Cranio brachicefalo, planoccipitale e ipsicefalo (alta volta cranica), naso convesso, occhi “depressi”, alta statura, ectomorfismo, pigmento scuro; questo tipo è il risultato del fenomeno di dinarizzazione (adattamento ad un clima montagnoso) innestatosi su di una base paleo-europide balcanica. Areale: Balcani, Europa centro-orientale.

Dinaro-mediterranide

Nicola Belmonte (Italia meridionale)

Mariastella Gelmini (Italia settentrionale)

Una commistione bilanciata di elementi dinaridi/adriatidi e mediterranidi. Areale: coste adriatiche, in particolar modo italiane.

Padanide

Luca Toni (Italia settentrionale)

Debora Villa (Italia settentrionale)

Commistione di elementi dinaridi/adriatidi e atlanto-mediterranidi nata a partire dalla fusione tra la componente neolitica e calcolitica balcanica (peculiare dell’Italia nordorientale) e quella ligure primigenia del Nord-Ovest. Areale: Italia settentrionale e centrale (specialmente in Val Padana). 

Tipo campaniforme

Steve Rackman (Inghilterra)

Felicity Ward (Britannia)

Tipo dinaromorfo di ispirazione centro-europea legato alla diffusione del vaso campaniforme (BBK), probabilmente parte integrante del fenotipo baschide e di quello Keltic. Secondo la Gimbutas la Cultura del vaso campaniforme fu espressione culturale e sociale, elitaria, propagata nell’Europa occidentale, a partire dall’attuale territorio tedesco, dalle prime avanguardie indoeuropee. Areale: Gran Bretagna.

Baschide

Haimar Zubeldia (Paesi Baschi)

Carmen Aristegui (Paesi Baschi)

Tipo atlanto-mediterranide iberico alterato da una morfologia dinaroide, risultato del mescolamento tra genti megalitiche e avanguardie indoeuropee legate alla diffusione della cultura del vaso campaniforme, caratterizzate da fenotipi dinaromorfi. Areale: Paesi Baschi e dintorni.

Carpatide

Romeo Surdu (Romania)

Miruna Smeureanu (Romania)

Intermedio tra il tipo alpinide orientale (cosiddetto goride) e il dinaride. Areale: bacino carpatico, caratteristico fenotipo romeno.

Noride

Wayne Gretzky (Polonia-Bielorussia)

Gisele Bündchen (Germania)

Fondamentalmente un tipo dinaride alterato da una componente nordide. Areale: Europa centro-orientale (soprattutto Austria, vedi Norico), Balcani.

Annunci

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Antropologia fisica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...