La razza negroide

Cranio negroide

Cranio negroide

Con il termine (enciclopedico, preciso) di “negroide” si è soliti designare le popolazioni africane sub-sahariane; in maniera più precisa, i Congoidi sono i Negridi da manuale, mentre i Capoidi, inseriti nella razza negroide in senso ampio, sono i Khoisanidi, gli indigeni del Sudafrica.

Sono nati dall’africanizzazione, per così dire, dell’uomo anatomicamente moderno che altrove, ad esempio in Eurasia occidentale, è stato alterato da elementi neanderthaloidi (assenti negli Africani sub-sahariani). Il sapiens africano dunque si è probabilmente in parte ibridato con dei sapiens arcaici del Continente Nero, così come avvenuto per l’Uomo di Cro-Magnon in Europa, e questa ibridazione ha dato vita alla razza negroide, unitamente a condizionamenti climatici e ambientali.

Le caratteristiche generali dei Negroidi sono dolicocefalia (eccetto alcune subrazze), prognatismo, naso camerrino ossia largo e basso senza soglia e con osso nasale di forma semi-cilindrica, labbra assai carnose, mento sfuggente, palato di forma rettangolare, orbite squadrate o rettangolari, denti larghi e megadontici; la pelle è spessa, dal caratteristico odore prodotto dal grasso sottocutaneo, e dal colore marrone scuro o nero quasi blu; i capelli sono lanosi e crespi, neri e strettamente arrotolati; gli occhi sono neri o marrone scuro, distanti e sporgenti. Un’altra caratteristica generica importante è la neotenia, ossia i tratti somatici e fisici infantilizzati, come la radice piatta del naso, il naso camuso, orecchie piccole, giunture piccole, arcata sopraccigliare arrotondata e senza sporgenze, scarsa peluria, ciglia lunghe, dentatura peculiare a livello di premascellari e molari. Caratteristiche spiccate presso i Pigmei.

Terremo dunque separati Congoidi e Capoidi, che del resto lo sono anche geneticamente.

Mi si lasci aggiungere che il cranio negroide è generalmente più piccolo di quello caucasoide e mongoloide, tanto che non a caso la pelvi delle Sub-Sahariane è più stretta di quella delle donne eurasiatiche (per questioni di parto, si capisce).

Le subrazze congoidi, quelle propriamente negridi dunque, sono costituite da Sudanidi, Paleo-Negridi, Nilotidi, Bambutidi, Cafridi e gli Etiopidi che come sappiamo sono forme intermedie tra Caucasoidi e Negroidi.

I Sudanidi sono i Negridi per antonomasia, distribuiti nell’area che va dal Senegambia al Sudan centrale: alti, dalle spalle larghe, virili e muscolosi, robusti, prognati, dal naso molto largo e schiacciato con radice nasale appiattita, caratteristiche labbra grandi e sporgenti; il cranio è lungo e stretto, dalla volta cranica alta, con una regione occipitale fortemente proiettata all’infuori; la fronte è diritta, stretta, e la faccia larga e lunga con bocca grande e orecchie piccole; il mento è debole e regressivo; il colore della pelle è abbastanza scuro.

Sudanidi

Sudanidi

I Paleo-Negridi sono prodotto ridotto dell’ibridazione tra Sudanidi e Bambutidi (pigmoidi): la statura è media o bassa, tronco lungo, braccia e gambe corte, costituzione larga, collo corto, mani e piedi piccoli; il cranio è piccolo, arrotondato e brachicefalo con occipite arrotondato o a volta; la faccia è larga e bassa, di forma quasi squadrata negli uomini, con zigomi sporgenti, naso piccolo e largo con carnose narici a volta; prognato dal mento debole e con labbra piene e protruse; peluria più abbondante rispetto agli altri Negridi con capelli folti e lanosi neri, pelle spessa e marrone scuro, labbra rosso-bluastre, occhi marrone scuro.

Paleo-Negride

Paleo-Negride

I Nilotidi risentono di influssi caucasoidi e popolano l’area superiore del Nilo: molto alti, dalle gambe lunghe, con cranio lungo e stretto, e caratteristiche somatiche e fisiche gracili; la distanza interorbitale è ridotta, il naso è lungo e stretto e dalla radice alta ma con la classica turgidità negroide delle narici, le orecchie sono piccole, le labbra sono più sottili del solito, non c’è prognatismo e il mento è marcato; la carnagione è scurissima.

Nilotidi

Nilotidi

I Bambutidi sono il tipo infantilizzato negride per eccellenza, caratteristico dei Pigmei: ridotti e parzialmente infantilizzati per via dell’adattamento ad uno sfavorevole clima tropicale, la loro statura media è meno di un metro e mezzo e il tronco è relativamente lungo rispetto alle gambe; il naso è notevole per la sua eccessiva ampiezza, rispetto alle altre razze umane.

Bambutidi

Bambutidi

I Cafridi (o Bantuidi) sono di base dei Negridi con minore contributo khoisanide, dunque capoide, paleo-negride e/o etiopide, a seconda della zona africana interessata dall’espansione dei Bantu.

Cafride namibiano

Cafride namibiano

Ed ecco infine il tipo etiopide, che come abbiamo già visto è un intermedio caucasoide-negroide tipico del Corno d’Africa:

Etiopide

Etiopide

I Capoidi sono i Negroidi indigeni del Sudafrica, distinti dai Negridi propri/Congoidi anche geneticamente, e presentano caratteristiche negroidi e una tendenza fisica mongoloide: piccola statura, infantilizzazione nelle proporzioni corporee (rispetto al loro tipo ancestrale chiamato Boskopide), steatopigia nelle femmine unita al famoso “grembiule” ottentotto (longininfia); la faccia è piatta con zigomi prominenti, il naso è largo e piatto, l’apertura delle palpebre stretta sovente con plica epicantica, e la somiglianza con le genti asiatiche sud-occidentali assai marcata; la carnagione è tra il colore del cuoio e il giallo, i capelli neri e a forma di spirale, gli occhi marrone scuro.

Khoisanide boscimane e cranio capoide

Khoisanide boscimane e cranio capoide

Vi sono due varietà di Capoide: Khoide e Sanide. Il primo, Khoide, è caratteristico dei Nama e degli Ottentotti, e presenta tratti fisici e somatici meno ridotti e più mistura negroide rispetto al Sanide.

Khoide

Khoide

Il Sanide è tipico dei Boscimani ed è più ridotto e infantilizzato e meno negroide rispetto al Khoide:

Sanidi

Sanidi

Nell’Asia sud-occidentale, concludendo, si possono trovare i cosiddetti Negritos che appartengono alla razza australoide, per quanto la somiglianza con i Pigmoidi africani sia sorprendente; geneticamente sono affini agli altri Aborigeni dell’Oceania e probabilmente discendono da Australoidi melanesiani che hanno colonizzato il Sud-Est asiatico. Le loro caratteristiche fisiche sono il risultato dell’isolamento e dell’adattamento al clima tropicale, nonché forse a qualche ibridazione con Mongoloidi sud-orientali, sebbene geneticamente non vi sia traccia di ciò.

Annunci

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Africa, Mondo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a La razza negroide

  1. Gabriele ha detto:

    Paolo vorrei farti una domanda che prima di essere inerente alla questione razziale e sub-razziale è storica. Si tratta di una domanda abbastanza pignola che richiede una conoscenza molto precisa su certi eventi storici che io non ho: la maggior parte dei cosiddetti afroamericani di quale paese africano è originaria e tra gli afroamericani che non mostrano segni di meticciamento qual è la sub-razza di quelle sopraelencate più diffusa tra di loro?

    Mi piace

    • Paolo Sizzi ha detto:

      La tratta dei negrieri riguardava praticamente l’Africa occidentale ed equatoriale quindi Senegambia, Guinea Settentrionale, e Guinea Meridionale; i fenotipi prevalenti Sudanide innanzitutto (per ovvie questioni anche di vigore fisico), e poi Cafride.

      Mi piace

  2. bello ha detto:

    negroidi? come ti permetti!

    Mi piace

  3. randomstranger ha detto:

    Il termine razza, riferito alla specie umana è improprio. Non sto mettendo in dubbio che ci siano caratterizzazioni fenotipiche ben differenti a seconda delle etnie, ovviamente.

    Mi piace

    • Paolo Sizzi ha detto:

      Se preferisce la può chiamare subspecie, meglio ancora. Termine più scientifico sicuramente, per quanto razza suoni più tradizionale e perentorio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...