L’aplogruppo Y N1c

Aplogruppo N1c1

Aplogruppo N1c1

L’aplogruppo Y-DNA N1c è la principale linea paterna uralica, che si può ritrovare segnatamente tra Finlandesi, Sami, gruppi etnici dell’area russa Volga-Ural e popoli baltici. Con minor estensione anche tra Slavi e Germani.

N1c si sarebbe originato 12.000 anni fa in Siberia e discende dall’aplogruppo N; N si è generato tra 20.000 e 25.000 anni fa in un’area compresa tra l’Estremo Oriente e il Sud-Est asiatico, ed è la tipica linea paterna dell’Eurasia settentrionale, della Siberia. A sua volta discende da NO, diramazione di MNOPS, il cui antenato è il K che abbiamo già incontrato. K deriva da IJK e questi da F, il lignaggio dell'”Adamo eurasiatico”.

Da K discendono il sud-asiatico L, l’asiatico MNOPS, e il mediorientale T, presente anche in Europa.

Il cosiddetto “Adamo eurasiatico” sarà stato un uomo anatomicamente moderno affine al Cro-Magnon, e dunque prossimo al moderno Caucasoide e distante da Negroidi e Mongoloidi. E così, mentre A e B appaiono essere rami esclusivamente negroidi, C è un aplogruppo che si trova praticamente nell’Eurasia orientale, in Oceania e nelle Americhe, e D è esclusivo di Mongoloidi settentrionali quali Giapponesi, Ainu e Tibetani.

Torniamo a N1c, ramo occidentale di N che a sua volta lo è dell’asiatico orientale NO. La subclade N1c1 che si può trovare in Europa è nata nella Siberia meridionale e si è diffusa nell’Europa nord-orientale 10.000 anni fa. Si associa alla Cultura di Kunda, comunità di cacciatori-raccoglitori mesolitici che si situa nell’area della foresta baltica, e alla successiva Cultura della ceramica a pettine, neolitica, evolutasi nelle comunità di Finnici e di genti pre-baltiche.

La Cultura della ceramica cordata (affiliata al ramo proto-indoeuropeo R1a) si diffuse anche nell’areale suddetto, dando vita a culture ibride. Oggi i moderni Baltici, hanno in parti approssimativamente uguali ramo paterno N1c1 e R1a.

N1c1 si può trovare, seppur meno, anche tra gli Slavi, gli Scandinavi e i Tedeschi; nell’Europa germanica centrale può essere penetrato grazie agli spostamenti di tribù proto-slave.

In Scandinavia invece può essere cagione dell’assorbimento di Sami settentrionali a partire dall’Età del Ferro, di immigrazioni da Germania e Polonia, e degli scambi etnici coi Finlandesi, dovuti alla passata unione politica di Svezia e Finlandia.

L’aplogruppo N1c1, ad ogni modo, è fortemente associato alle genti uraliche, che si dividono in Samoiedi e Ugro-Finnici (divisi a loro volta in Ugrici, tra cui i Magiari, e in Finno-Permici, tra cui i Finlandesi, gli Estoni e i Lapponi).

L’odierna distribuzione europea mostra picchi in Finlandia, Lapponia, Estonia, Lettonia, Lituania e Russia settentrionale. Decisamente meno nel resto della Russia, in Scandinavia, tra Slavi orientali e occidentali, e tra i Turchi (ricordo che i Turchi originari erano una popolazione altaica). N1c domina anche tra i parlanti uralici delle etnie del Volga-Ural, ed è pure presente nei loro vicini turcofoni.

I tipi fisici facilmente associabili al ramo N1c, sono quelli compresi nello spettro baltide e uralide (ossia relativo a tipi cromagnoidi orientali borealizzati, infantilizzati e con eventuali influenze asiatiche, che si riscontrano del resto anche nel DNA autosomico delle popolazioni europee nord-orientali). Qualcuno potrebbe pensare che il capostipite di N1c, provenendo dalla Siberia, potesse essere un Mongoloide, ma ne dubito fortemente: con tutta probabilità sarà stato un individuo proto-mongoloide, ossia solo parzialmente mongolizzato e decisamente più sul caucasoide.

Annunci

Informazioni su Paolo Sizzi

Lombardo, Italiano, Europeo per Sangue, Suolo, Spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Genetica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...